In quattro giorni sono stati messi a segno quattro colpi

Ancora furti con scasso nelle piscine di Legnano e Parabiago: distributori automatici fuori uso

Amga sport ha sporto denuncia alle forze dell'ordine

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16/05/2017 alle ore 15:39.
Ancora furti con scasso nelle piscine di Legnano e Parabiago: distributori automatici fuori uso 4
Ancora furti con scasso nelle piscine di Legnano e Parabiago: distributori automatici fuori uso 4

LEGNANO/PARABIAGO - I distributori automatici di bevande calde e fredde, così come quelli dei sacchetti per la raccolta differenziata e dei giochi dei bambini presenti all’interno degli impianti natatori di Legnano e di Parabiago, sono attualmente fuori servizio. Sono stati infatti danneggiati da ignoti che, nei giorni scorsi, hanno forzato l’anta di protezione esterna per poter accedere al vano contenente le monete.
Il primo episodio si è verificato la notte tra il 30 aprile e il primo maggio: erano da poco passate le 3, quando il servizio di vigilanza è intervenuto all’impianto legnanese di viale Gorizia, dove era scattato l’allarme antintrusione.
Chi ha agito prendendo di mira, nello specifico, il distributore automatico dei sacchetti per la raccolta differenziata dei rifiuti, si è introdotto da un’entrata secondaria, servendosi di un piede di porco.
Non molte ore più tardi (erano circa le 10 del mattino del primo maggio), un altro colpo è stato messo a segno all’interno dell’impianto natatorio di Parabiago, ai danni dei distributori automatici di bevande calde e fredde. Come se non bastasse, la piscina parabiaghese di via Carso è stata teatro di un altro furto, la notte tra il 9 e il 10 maggio: questa volta i ladri hanno nuovamente sabotato il distributore automatico delle bevande fredde, così come quello che distribuisce giochi per bambini. 
Nel frattempo - era la notte tra il 4 maggio e il 5 maggio - la piscina comunale di Legnano era stata interessata da un’altra intrusione: scardinato il distributore delle bevande fredde e, così come a Parabiago, quello dei giochi per bambini.
Per i quattro episodi è stata sporta regolare denuncia alle autorità competenti.
Il danno è stato ingente e la priorità di sostituzione spetta, comprensibilmente, ai serramenti danneggiati. Una volta ripristinati questi ultimi, anche i distributori delle bevande saranno ricollocati.

Territori

Cronaca

Cultura

Sanità

Politica