Bollate, Novecento firme per dire "no"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 10/06/2017 alle ore 18:38.
Bollate, Novecento firme per dire "no"
Bollate, Novecento firme per dire "no"

BOLLATE - Novecento firme per dire no all’insediamento del nuovo centro commerciale. Promossa da «Per un’altra Bollate» insieme al Movimento 5 Stelle, la raccolta firme è frutto del lavoro di circa un mese e mezzo tra banchetti, dibattiti e confronti. Lo zampino del popolo grillino c’è e si vede; 381 persone sulla rete si sono unite alla battaglia che si oppone alla costruzione dell’ennesimo colosso commerciale previsto tra le frazioni di Cassina Nuova e Cascina del Sole.

Dati a parte, sono forti le argomentazioni presentate dagli autori della campagna. «Un nuovo centro commerciale non è necessario quando stiamo assistendo ad un proliferare di altri centri commerciali. Non sarà portatore di lavoro. Questa Amministrazione non ha concordato con le forze politiche le previsioni urbanistiche e i piani per la città» ha ammonito il consigliere Pierluigi Catenacci, al quale ha fatto eco la consigliera Ilenia Lovato del M5S: «E’ un centro commerciale inutile.

Quello di Cinisello Balsamo sta per chiudere. Tale insediamento metterà in estrema difficoltà i commercianti che sono riusciti a sopravvivere alla crisi. E poi mettere un parco al di sopra del centro commerciale non significa area verde, quella scomparirà, I posti di lavoro che potrebbe offrire sarebbero precari e a chiamata». Ampio servizio sul numero di Settegiorni in edicola.

Tags: bollate, centro commerciale

Territori

Cronaca

Cultura

Sanità

Politica