L'ex amministratore unico di Amcem presenterà la richiesta domani, martedì 11 aprile

Cerro, Barbano fa ricorso al Tar e denuncia il nuovo revisore dei conti

Contro la decisione del sindaco Rossetti di rimuoverlo dal suo incarico

Stampa Home
Articolo pubblicato il 10/04/2017 alle ore 19:54.
Donato Barbano
Donato Barbano

CERRO MAGGIORE - Donato Barbano, ex presidente e amministratore unico di Amcem, la multiservizi del Comune di Cerro Maggiore, ricorre al Tar della Lombardia contro la decisione del sindaco Teresina Rossetti di rimuoverlo dal suo incarico (ricordiamo che la vicenda dell'azienda speciale è stata uno dei motivi dell'attrito in giunta che ha portato all'allontanamento del vicesindaco Piera Landoni). I suoi legali presenteranno il ricorso domani, martedì 11 aprile.
Ma non è tutto: Barbano infatti aggiunge di aver sporto «una ulteriore denuncia formale». «Si tratta - spiega l'ex amministratore unico di Amcem - di una denuncia penale per diffamazione nei confronti del nuovo revisore Amcem dottor Claudio Zanoncelli, per l’inadeguatezza delle procedure adottate, per l’infondatezza delle dichiarazioni rilasciate dallo stesso e ritenute lesive nei confronti della mia persona». 
«Ricordo che per individuare il nuovo revisore dei conti di Amcem il Comune ha effettuato dal 25 luglio al 3 agosto 2016 una selezione attraverso "manifestazione d’interesse pubblica" e conseguente presentazione del curriculum - continua Barbano -. Mi domando quali siano i criteri che hanno guidato il sindaco nella scelta del nuovo revisore, a fronte di altri curricula presentati in Comune, che sembrano essere più idonei sotto il profilo dell’esperienza e dei titoli. Infine, con i miei legali sto vagliando tutti i fatti e le dichiarazioni rilasciate su Amcem per intraprendere altre eventuali iniziative legali in ambito amministrativo, civile e penale». 

Territori

Cronaca

Cultura

Politica