Cesate, ¿Que Tal?: arriva la posa della “prima pietra"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15/04/2017 alle ore 13:00.
Cesate, ¿Que Tal?: arriva la posa della “prima pietra"
Cesate, ¿Que Tal?: arriva la posa della “prima pietra"

CESATE - ¿Que Tal?: arriva la posa della “prima pietra": la cerimonia si terrà venerdì 21 aprile 2017 alle ore 16.30, in via Arno 16, alla presenza di Roberto Giachetti, vice-presidente della Camera, unitamente alle autorità ecclesiastiche, civili e istituzionali. L’Amministrazione si è attivata immediatamente per recuperare risorse ed energie per ridare vita a un nuovo progetto di accoglienza del mondo giovanile, sì da riprendere quel filo spezzato. Nuove mura stanno per sorgere proprio lì, in via Arno, dove giovani mani hanno appiccato il fuoco. Un nuovo Centro verrà realizzato dall’Amministrazione e sarà bello e accogliente affinché la bellezza possa lenire l’insulto della ferita inferta in una notte d’estate alla sua comunità.

Durante la calda estate del 2015, a fine luglio, il Centro Giovani ¿Que Tal? ha preso fuoco. Stupore e spavento sono stati i primi sentimenti dei frequentatori e dei cittadini. Rabbia e dolore quelli degli educatori e degli amministratori. Una struttura ormai vecchia e forse anche un po’ fatiscente quella del Centro Giovani cesatese, ma piena di vita e di progetti e, soprattutto, da anni, il luogo ideale per molti adolescenti e giovani di Cesate e dintorni dove trascorrere pomeriggi a chiacchierare, a giocare, a sviluppare il senso civico dell’appartenere e del condividere. 

Tante le manifestazioni musicali, i festival, le rassegne cinematografiche, i laboratori ludici e socializzanti, la creazione di un orto urbano ma anche i tornei di calcetto e i contest di poetry slam, e le merende preparate facendo i compiti, le collaborazioni con la biblioteca e con alcune associazioni del territorio, la vita quotidiana da trascorrere insieme. L’incendio ha distrutto l’agorà giovanile e i piccoli grandi sogni nascenti. La struttura ha ceduto sotto le fiamme ed è stata abbattuta. Ma ora sta per partire il progetto per il nuovo edificio. 

Tags: cesate,¿Que Tal?,Prima pietra

Territori

Cronaca

Cultura

Sanità

Politica