Pero, Morto il 14enne caduto nell'Olona vicino al centro sportivo

Stampa Home
Articolo pubblicato il 07/08/2017 alle ore 20:30.
Pero, Morto il 14enne caduto nell'Olona vicino al centro sportivo
Pero, Morto il 14enne caduto nell'Olona vicino al centro sportivo

PERO - Morto il ragazzino di 14 anni caduto nel fiume Olona domenica 6 agosto vicino al centro sportivo. La Polizia di Stato era intervenuta a Pero in via Papa Giovanni XXIII nei pressi del Centro Sportivo dove era stato segnalato l’annegamento di un giovane che poco prima si era immerso in un canale scolmatore che raccoglie le acque del fiume Olona. Sul posto era già presente un’ambulanza i cui operatori cercavano di prestare i primi soccorsi ad un giovane privo di sensi. Poco dopo era giunta anche un’auto medica.

Le forze dell'ordine hanno accertato che poco prima un gruppo di 5 giovani di cui 4 minorenni tutti diorigini sudamericane trane uno di origini rumene M. F.J.E. di anni 30; M.F.E.J. di anni 17; C.A. di anni 14; B.P.M.J. di anni 11 e M.L.L. di anni 13 si erano recati a fare un bagno in un tratto del fiume che sapevano essere sicuro dalle correnti. Nel luogo dell’intervento scorre un canale scolmatore, profondo circa cm 150, che prima di riversarsi nel fiume Olona, a causa di una tavola di legno di grosse dimensioni appositamente posizionata in verticale unitamente ad altre più piccole messe alla sua base, forma una piccola insenatura.

Proprio in questa sacca dove l’acqua, a causa dell’ostacolo scorre molto lentamente, i 5 giovani si erano poco prima portati a fare il bagno. Nel risalire a riva i giovani si sono accorti che uno di loro era rimasto incastrato sotto la tavola di legno e trattenuto sott’acqua dalla corrente. Mentre i due ragazzi più piccoli hanno contattato telefonicamente il 112 per chiedere i soccorsi, gli altri due tra cu l’unico maggiorenne si sono immersi in acqua riuscendo dopo alcuni minuti a liberare il loro amico che veniva portato a riva privo di sensi.

In attesa dell’arrivo dei soccorsi i due fratelli hanno praticato all’amico un massaggio cardiaco con respirazione bocca a bocca. Dopo pochi minuti è arrivata la prima un’ambulanza del 118 poi la volante della Polizia ed infine un’auto medica. Il 14enne è stato immediatamente trasportato in codice rosso presso l’Ospedale San Gerardo di Monza dove il minore è deceduto alle 16,52 di oggi, in seguito a morte cerebrale più insufficienza multipla.

I giovani presenti all’accaduto sono stati accompagnati negli uffici del Commissariato di Rho Pero dove, i minori alla presenza dei genitori, hanno spiegato cosa fosse successo, al fine di chiarire la dinamica dei fatti.

 

Territori

Cronaca

Sanità

Politica