Paura in un'abitazione

S.Giorgio su Legnano: scappa e va dalla sorella. Il marito minaccia di accoltellarle

Arrestato dai carabinieri

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17/07/2017 alle ore 15:25.
I coltelli trovati dai carabinieri
I coltelli trovati dai carabinieri

SAN GIORGIO SU LEGNANO - E' fuggita dal marito trovando rifugio nella casa della sorella. L'uomo, C.V., 43anni e suo connazionale, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Legnano.
Tragedia sfiorata quella che si è vissuta in paese iere sera. La donna, 35enne albanese, è riuscita a scappare dalla furia del marito, un connazionale di 43 anni e con precedenti per droga, che la tormentava e maltrattava da circa un anno con crisi di gelosia.
Ad aprirle la porta è stata la sorella (moglie di Lleshai Edmond, arrestato a maggio e ritenuto il mandante dei due fratelli albanesi uccisi a colpi di pistola nel novembre 2016 a Canegrate) che ha allertati i carabinieri. Sul posto sono arrivati gli uomini del luogotenente Carmelo Caracciolo. Il marito continuava a inveire contro la moglie e la cognata. E minacciava di accoltellarle.
I militari, all'esterno del portone di ingresso dell'abitazione, hanno trovato una scatola contenente sei coltelli da cucina, alcuni di grosse dimensioni, che l'uomo aveva portato dopo averli presi dalla sua cucina.
Il marito della donna è stato arrestato e portato nel carcere d Busto Arsizio in attesa dell'udienza di convalida.

Territori

Cronaca

Cultura

Sanità

Politica